LA POLITICA DELLA MENZOGNA

Nessuno si dichiara orgogliosamente bugiardo. Questo per molti fattori. Uno di questi è dato dal valore che ciascun essere umano da intrinsecamente alla Verità. La Verità come valore è strettamente legata alla vita stessa, al prosperare, al crescere, alla luce, all’Amore.

La menzogna, l’inganno, la bugia e tutto ciò che vi è annesso si lega di più al concetti di buio, dolore, malvagità e infine morte. Così ogni organizzazione, specialmente quelle che si dichiarano filantropiche, legano la loro reputazione all’onestà, alla correttezza, alla trasparenza, insomma, alla Verità. 


Vi è un’organizzazione in cui la parola Verità è entrata a far parte integrante della struttura dell’organizzazione stessa. I suoi componenti si definiscono come possessori della verità, e di conseguenza tale organizzazione si autodefinisce la verità. Utilizziamo la nomenclatura con iniziale minuscola onde distinguere tra concetto di Verità è l’utilizzo che ne viene fatto appunto dalle varie organizzazioni. 

Detto questo, questa organizzazione si identifica come Testimoni di Geova, per brevità JW, come recentemente amano definirsi tramite anche un logotipo o brand che usa queste iniziali su un campo quadrato azzurro onnipresente su qualsiasi tipo di merchandising. I JW hanno varie società che li rappresentano legalmente, non ultima la WTS (Watch Tower Society) di New York, ma anche altre denominazioni legali. Recentemente queste rappresentanze legali sono state chiamate a rispondere per scandali che sono sfociati in cause legali per aver di fatto protetto noti pedofili e abusatori di bambini all’interno delle congregazioni dei JW. Questo e accaduto in Australia, Stati Uniti, Germania, Portogallo, UK, Norvegia, Svezia, Irlanda, Spagna, Olanda, Nuova Zelanda, Francia, Canada, Italia, Austria,  e in altri stati occidentali.

In nessuna di queste chiamate a giudizio la WTS è uscita vittoriosa, ma i processi si sono conclusi o extragiudizialmente o con condanne giudiziarie. In ogni caso è stato richiesto alla WTS ed ad altre società ad essa legate l’esborso di milioni di dollari a titolo di risarcimento per le vittime.

Alcuni punti sono chiari in queste vicende e sono inoppugnabili, fattuali, e quindi Verità:

  • Tutte queste cause legali sono state accuratamente nascoste ai componenti delle congregazioni ovvero i JW in generale

  • Qualsiasi domanda fatta su queste cause, specialmente se proveniente da chi ha un minimo di responsabilità all’interno delle congregazioni stesse (in genere maschi adulti con la nomina di “servitori di ministero” sono il livello gerarchico più basso all’interno dei JW. Esistono anche nomine di “servizio” come pionieri regolari a cui possono aspirare anche donne) tali domande sono viste come una mancanza di “fiducia” verso i responsabili dell’organizzazione stessa, in ultima analisi i vertici stessi dell’organizzazione rappresentati dal Corpo Direttivo dei JW. In definitiva si accende una lampadina di sospetto che viene appiccicata al soggetto richiedente. Nel caso sia nominato con privilegi, essi vengono come minimo messi in dubbio.

  • Del denaro speso non vi è assolutamente rendicontazione disponibile per i JW in generale, ma la provenienza è ovvia. Non essendo i JW e la WTS una società lucrativa, i fondi utilizzati sono frutto delle contribuzioni volontarie dei JW stessi. Non cito nemmeno le assurde giustificazioni di società assicurative che coprano il rischio, a parte l’assurdità di una società assicurativa che copra un rischio al 100% vista la politica perdente in tribunale della WTS, di per se stessa un'affermazione del genere ammetterebbe comunque l'esistenza sia delle cause che delle condanne.


Fatta questa premessa, notate come viene giustificato l’esborso di questo fiume di denaro. Un’organizzazione che fa di se stessa la tenutaria della Verità, usa la Verità come marchio di fabbrica e di conseguenza taccia le altre organizzazioni come bugiarde, merita di essere messa sotto scrutinio. Cosa pensano di loro stessi i JW?

Estratto dalla Torre di Guardia settembre 2014 articolo “Siete convinti di avere la verità? Perché?”:

Poiché siamo dedicati testimoni di Geova, siamo convinti di avere la verità e ci rendiamo conto del privilegio che abbiamo di insegnare la buona notizia del Regno di Dio ad altri. Mentre svolgiamo il nostro incarico di predicare, facciamo sì che le persone rimangano colpite non solo da ciò che insegniamo dalla Bibbia, ma anche dal modo radioso in cui esprimiamo la nostra convinzione.”

Non c'è bisogno di raccontare la lunga storia di predizioni date come assolute e mai avverate che costellano la storia dei JW dal 1874 ad oggi.


Ci soffermiamo piuttosto su di un video tratto dalla adunanza annuale che la WTS fa in occasione dell’inizio del cosiddetto anno teocratico, che inizia in settembre.

Nello specifico, il primo e il secondo discorso. Sono capolavori, non solo i discorsi in se stessi ma tutto il programma per come è studiato. Bene, facciamolo a pezzi e analizziamolo per scoprire la Verità.

Il primo discorso è pronunciato da Paul Gillies. Inizia subito così:

Ecclesiaste 12:10 dice:“Il congregatore ha cercato di trovare parole piacevoli e di mettere per iscritto accurate parole di verità”.

In armonia con questo principio, nel corso degli anni l’OPI, ovvero l’Ufficio Informazione Pubblica presso la sede mondiale, è stato incaricato dal Corpo Direttivo di trasmettere informazioni accurate a mezzi di informazione ed esperti.

Mentre Satana intensifica i suoi attacchi diffamatori contro il popolo di Geova e i nostri oppositori riferiscono alle autorità notizie alterate e distorte su di noi, l’incarico affidato all’OPI ora include trasmettere “accurate parole di verità” a funzionari governativi.

Notate questi passaggi: l’utilizzo della scrittura per stabilire una referenza ad una autorità accettata. La scrittura parla di Salomone, ma il riferimento viene traslato al Corpo Direttivo che dà incarico all’OPI di dire la Verità mentre chiunque altro racconta menzogne. Un classico metodo per controllare l’Informazione, il Comportamento, il Pensiero e l’ Ambiente. Insomma un utilizzo del BITE al massimo livello.

Ora l’uditorio, compreso quello esteso ai milioni in differita, è pronto per accettare qualsiasi concetto, anche il più improbabile, perché i JW sono sotto attacco e si difendono con l’ OPI. Chi è il paladino? Ma il Corpo Direttivo naturalmente, che vede più in là di noi. E da lì segue uno sciorinare di esempi di come l’OPI, ovvero il CD, ha aiutato funzionari a vedere la Verità sui JW. Come vedete sembra una battaglia di Verità, non qual'è ovvero semplice battaglia di propaganda. Ovviamente l’OPI è assolutamente inutile e silenzioso in Australia, ove il 22 Ottobre 2018 si è ben guardato dal giustificare perché non sono arrivate le scuse da parte del CD.

Dopo uno scambio di battute a cui sembrava obbligatorio ridere, per rendere l’atmosfera meno imbarazzante, ecco il secondo discorso tenuto dall’ helper John Ekrann. 

Discorso apparentemente basato su cosa fa la WTS per i disastri, ma lo scopo era un’altro, e lo vedremo.

L’inizio è assolutista e perentorio:


Nel 2017 e nel 2018 c’è stato un incremento esponenziale di disastri nel mondo…” “Basta dare un’occhiata ad alcune notizie di questi 2 anni:...” “...Non ne siamo sorpresi, perché sappiamo che la frequenza e l’intensità dei disastri, in continuo aumento, adempiono le profezie della Bibbia.

In questo riassunto dell’introduzione come si nota si usano delle scritture (Luca 21) per stabilire autorevolezza e si stabilisce che il 2017 e 2018 sono stati anni particolarmente pieni di disastri. Anzi si parla di aumento esponenziale (per chi mastica un poco di analisi matematica un aumento ”esponenziale” non è  sommatorio ma moltiplicativo, ovvero si raddoppia almeno di anno in anno).

Si stabilisce che era “previsto” e che quindi non potrà far altro che peggiorare. Infatti più avanti il buon John Ekrann mette le mani avanti. Sentite: 


Un modo importante in cui possiamo ‘combattere fianco a fianco’ aiutandoci a vicenda è attraverso le contribuzioni per l’opera mondiale.

Questo grafico vi dà l’idea del costo che hanno avuto i disastri, e del picco che c’è stato nel 2018.

Come potete vedere, negli anni passati spendevamo in media tra i 5 e i 7 milioni di dollari per le operazioni di soccorso.

Ma guardate cosa è successo. Solo nel 2018 siamo arrivati a oltre 33 milioni di dollari.

Cosa succederà nel 2019? A cosa andremo incontro? Beh, abbiamo già visto quante cose sono successe a settembre. Il Corpo Direttivo ha chiesto di ringraziarvi di cuore per le vostre generose contribuzioni. Siate sicuri che le contribuzioni vengono usate al meglio per dare aiuto un disastro dopo l’altro.

Il Grafico è questo:

 
 

Come facilmente si nota la crescita esponenziale nelle spese per i soccorsi implica che vi siano stati anche un aumento esponenziale dei disastri nell’arco di, badate bene, 12 mesi.


A tale proposito potrei indirizzarvi al sito di indagine statistica che è il collettore mondiale per la gestione dei soccorsi e delle notizie sui disastri, utilizzato dalle protezioni civili dei governi stessi. Il sito è: https://www.emdat.be/ che utilizza le fonti autorevoli, ovvero tutti gli enti nazionali e  sovranazionali che danno in tempo reale notizie sui disastri nazionali. Il suo enorme database è aggiornato giornalmente (nella fattispecie se consultiamo il database per vedere dal 2017 al 2018 se viè  stato un incremento di disastri dice che vi è stata una diminuzione, ma non è questo il punto)

Siccome da bravi analisti si confrontano solo dati omogenei per fare un servizio alla Verità (questa, sì, con la lettera maiuscola) il bravo Ekran su suggerimento del CD parla di denaro e noi vogliamo testare la sua affermazione parlando di denaro. Chi meglio delle compagnie di assicurazioni può dire la verità sul denaro che è stato speso per disastri naturali? E chi meglio della compagnia di assicurazione per antonomasia, anzi di Riassicurazione la svizzera Swiss Re ovvero come il suo sito stesso recita:


“Swiss Re Group è uno dei principali fornitori al mondo di servizi di riassicurazione, assicurazione e altre forme di trasferimento del rischio assicurativo, lavorando per rendere il mondo più resiliente. Prevede e gestisce il rischio, dalle catastrofi naturali ai cambiamenti climatici, dall'invecchiamento della popolazione alla criminalità informatica. L'obiettivo di Swiss Re Group è quello di consentire alla società di prosperare e progredire, creando nuove opportunità e soluzioni per i propri clienti. Con sede a Zurigo, in Svizzera, dove è stata fondata nel 1863, Swiss Re Group opera attraverso una rete di circa 80 uffici in tutto il mondo. È organizzato in tre Business Unit, ciascuna con una strategia distinta e una serie di obiettivi che contribuiscono alla missione complessiva del Gruppo.”


Ovvero l’Università belga centro di info sui disastri EMDAT.be pesca info dalla stessa Swiss RE. Ebbene signor Ekran, signor Lett e gli altri 7 signori, che cosa dice la Swiss Re sul delta di spesa tra il 2017 e il 2018? Incremento esponenziale? Ecco la loro, ehm, sentenza: 

 
 

https://www.swissre.com/dam/jcr:bf446070-70c7-4204-98df-5bea07ad554f/Total%20economic%20and%20insured%20catastrophe%20losses%20in%202018%20and%202017.jpg


A meno che non si giustifichi la crescita esponenziale del 700% con un complotto demonico che ha fatto sì che una cieca catastrofe naturale abbia colpito selettivamente solo i beni dei JW, o che improvvisamente la WTS decida di regalare soldi per i soccorsi,  credo che nei conti qualcosa non torni caro Ekran. Nessun aumento esponenziale ma un -50% di spesa inferiore. Notate che la Swiss RE da brava società svizzera include anche le catastrofi non propriamente naturali ma causate dall’uomo stesso. Io credo che il CD dei JW abbia preso alla lettera questa voce analitica e abbia messo dentro nel conto economico anche le catastrofi causate dall’uomo stesso, pardon da 8 uomini,

Come disse qualcuno “non sarà una catastrofe naturale ma è naturale che sia una catastrofe

Non dimentichiamo il vero scopo dei discorsi. Il primo era assolutamente preparatorio al secondo. Lo scopo reale non era quello di nascondere ai JW le spese fatte nei tribunali, cosa che nessun JW si sarebbe mai sognato di chiedere. 

Lo scopo era quello di chiedere soldi, maggiori contribuzioni per il 2019/20 con una delle tecniche di accattonaggio più ributtanti, giocare con il dolore umano per muovere a pietà. Sarei fortemente curioso da parte di chi crede ancora in questa organizzazione che mi desse spunto per ricredermi, vi prego fatelo con fatti, con numeri, non utilizzate come ha fatto il signor Ekran, alcuni spot video generici di orrore e distruzione per muovere il piatto delle contribuzioni, senza far vedere uno straccio di riscontro analitico.


Lasciamoci, cari lettori consapevoli e futuri consapevoli, con una domanda: chi mente? 


I pericolosi svizzerotti che avrebbero tutto l’interesse ad alzare i premi visto che il rischio si è alzato esponenzialmente?  O i detentori della verità che battono cassa tra gli ignari JW prevedendo “come disse il Cristo” che il 2019 sarà peggio del 2018? Ricordatevi che si permettono di usare le parole del Cristo, spacciandolo come falso profeta, quando lo sono loro. 

Cosa si inventeranno nel 2020? Quando l’Australia chiederà di saldare il conto? O l’Olanda, o procuratori distrettuali negli USA si muoveranno contro i JW e le loro società?


Vi voglio lasciare con una sola frase: che disastro nascondere la Verità. Un disastro, questo sì, non naturale.

 

©2019 by Testimoni di Geova Consapevoli.