©2019 by Testimoni di Geova Consapevoli.

PUBBLICAZIONI WATCHTOWER E ISOLAMENTO SOCIALE

La disassociazione è la pratica di isolare socialmente un individuo se questi cessa di essere un Testimone di Geova.


Cosa dicono le stesse pubblicazioni WTS su questo argomento?

W03 15/7 p.3 “Il dott. Daniel Goleman, ha detto: “L’isolamento sociale— la sensazione di non aver nessuno con cui condividere i propri sentimenti più intimi o con cui avere uno stretto contatto — raddoppia le probabilità di malattia o di morte”. Nelle sue conclusioni un articolo pubblicato sul periodico Science affermava che l’isolamento sociale “è significativo ai fini della mortalità esattamente come il fumo, l’ipertensione, un elevato livello ematico di colesterolo, l’obesità e la mancanza di attività fisica”.


Opuscolo Dieci domande dei ragazzi ypq Domanda 5 “E se a scuola sono vittima di bullismo?” p.16 “Oltre a maltrattamenti fisici il bullismo può includere [...] isolamento sociale


G01 22/1p.10 “Mantenete i contatti con gli altri. Studi medici confermano che avere contatti sociali fa bene alla salute. Un ricercatore afferma: “Il legame tra isolamento sociale e mortalità è . . . forte quanto il legame tra fumo . . . e mortalità”. E aggiunge: “Migliorare i rapporti sociali può essere importante per la salute quanto smettere di fumare”. Non c’è da stupirsi se arriva a dire che la capacità di mantenere rapporti sociali “aiuta a sopravvivere”! — Proverbi 18:1.”


G98 8/9 riquadro pag. 5 “Ci sono molte teorie sulle ragioni che spingono al suicidio. “Il suicidio consegue alla reazione della persona a un problema avvertito come insormontabile, ad esempio l’isolamento sociale, la morte di una persona cara (specie il coniuge), la separazione dei genitori nell’infanzia, una grave malattia fisica, vecchiaia, disoccupazione, problemi finanziari e droga”. — The American Medical Association Encyclopedia of Medicine.”


G86 22/11p.29 “L’isolamento sociale e l’incapacità di risolvere i problemi sono fattori di rischio nella maggioranza dei suicidi. La tendenza moderna ad accettare il diritto dell’individuo a suicidarsi preoccupa gli psichiatri.”

G07/09 p.29 “Benché la Bibbia faccia una netta distinzione tra veri e falsi insegnamenti, Dio lascia a ognuno la libertà di decidere. (Deuteronomio 30:19, 20) Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia.Studiare la Bibbia divide la famiglia? No. Anzi, la Bibbia incoraggia marito e moglie che seguono religioni differenti a restare insieme. — 1 Corinti 7:12, 13.”